Studio sul film Warriors: uno sguardo alla morte di Jordan Poole

Jordan Poole non ha avuto esattamente la migliore serata da gol della sua carriera contro i San Antonio Spurs.

Poole ha sparato a un orribile 3 su 19 dal campo, inclusa una clip 1 su 11 da oltre l’arco – e c’è stato un spiegazione plausibile per quello. Ha segnato 18 punti, di cui 11 dalla linea di tiro libero dove non ha sbagliato un solo tiro. Di conseguenza, ha concluso la serata con una clip del 92,3% sui tiri liberi per la stagione, legando il suo mentore stilistico, Stephen Curry, alla testa della classifica.

Ma come tutti sanno, ci sono una miriade di modi in cui si può contribuire oltre a tirare e segnare. Poole potrebbe aver preso uno o due tiri discutibili di troppo. Considerando le sue lotte da oltre l’arco, una migliore selezione del tiro potrebbe averlo servito meglio. Ma c’è una cosa per cui non puoi batterlo.

Poole può superare la roccia come pochi altri possono.

Senza Curry lì per ricevere la maggior parte delle ripetizioni di gestione della palla, Poole è servito come un valido sostituto. Proprio come la persona su cui sta modellando il suo gioco, Poole guida un sacco di offese sostenibili ed efficienti quando ha l’opportunità di gestire la palla, sia che si tratti di possessi di isolamento o ogni volta che riceve uno schermo di palla.

Poole ha speso 8 centesimi contro gli Spurs. Combina questo con il suo totale di assist contro i Los Angeles Lakers l’altra sera (11), e ha un tasso di assist (AST%) del 38,7% nelle ultime due partite, che sarebbe l’equivalente di essere l’ottavo tasso di assist più alto in il campionato (e significativamente più alto del tasso di assist di Draymond Green – 32,4%, che guida i Warriors).

La scomparsa di Poole dal pick-and-roll è stata una gioia da guardare. A causa del pericolo del suo tiro in pull-up attorno a uno schermo a palla, gli avversari hanno dovuto lanciare coperture più aggressive contro di lui, incontrandolo a livello dello schermo, siepi, trappole, ecc.

Sta punendo quelle coperture con una combinazione di calma, visione e posizionamento preciso dei passaggi:

A volte Poole lancia un paio di cambi verso la difesa sotto forma di respinte sullo schermo. Quando i difensori anticipano Poole preparandosi a combattere su uno schermo, lui li sorprende andando dall’altra parte.

Questo talento per lo zagging quando i difensori optano per lo zig è stata un’arma utile nell’arsenale di Poole e ha creato numerosi vantaggi che lo hanno portato a infilarsi due piedi nella vernice e a trovare bersagli di scarico nel punto dell’inzuppatore.

Il suo abbinamento con Green è stato degno di nota, che come tutti sanno è probabilmente il più grande lanciatore corto nella storia della NBA. Abbiamo visto Green fare le sue cose nel tiro corto ogni volta che Curry disegna coperture aggressive attorno agli schermi della palla, quindi un abbinamento Poole-Green era destinato a produrre gli stessi risultati.

Conoscete l’esercitazione: Green imposta lo schermo di palla, due difensori si impegnano a Poole attorno allo schermo, Poole trova Green nel tiro corto e Green seziona abilmente una linea di fondo svantaggiata in situazioni 4 contro 3:

Un’altra cosa che ha attirato la mia attenzione è l’efficienza dell’attacco dei Warriors quando Poole e Green si combinano insieme per pick-and-roll laterali vuoti.

Quando si ritiene che un pick-and-roll abbia un lato vuoto, si riferisce semplicemente al fatto che non c’è nessuno sia dell’attacco che della difesa di stanza sull’angolo del lato forte. Questo è vantaggioso per l’attacco perché manca un aiutante che possa ruotare o “taggare” l’uomo di tiro, il che spesso lascia il difensore dell’uomo di tiro in una situazione di stallo.

Con Poole e Green in campo, i Warriors hanno superato gli avversari di 5 punti ogni 100 possedimenti. Ma c’è un enorme avvertimento: senza Curry sul pavimento, gli avversari hanno superato un tale abbinamento di 3,5 punti per 100 possedimenti.

Curry è ancora molto importante per la sopravvivenza di questo attacco, che sottolinea il suo impatto offensivo trascendente. Questo è qualcosa che Poole deve ancora replicare. Ma sta servendo come sostituto affidabile e doppelganger mentre Curry continua a riprendersi da un infortunio al piede sinistro.

Quando Curry torna, le ripetizioni di Poole come gestore di palla in testa, specialmente come passante, faranno molto per alleviare parte del carico di creazione di Curry durante i playoff.

Add Comment