Rich Strike ora ha una scelta da fare

Intorno alle 2:30 di domenica mattina, circa sette ore dopo che il suo cavallo aveva portato a termine il più grande sconvolgimento del Kentucky Derby in un secolo, Eric Reed finalmente si sdraiò sul letto. Ma il sonno domenicale era sfuggente come lo era stato il suo cavallo Rich Strike sabato.

Reed, che allena Rich Strike dallo scorso settembre, non ha potuto fare a meno di correre la gara nella sua testa, anche dopo averla vista decine di volte sugli schermi di Churchill Downs e, successivamente, a casa con gli amici che lo avevano aspettato a lungo dopo la mezzanotte. restituire. Ogni volta, Rich Strike saltella e si snoda nel traffico, arrivando letteralmente dal fondo del branco, scivolando attraverso altri 17 cavalli come mercurio, quindi individuando la luce del giorno e tagliando dentro, superando i due favoriti travolgenti con solo pochi metri di anticipo. .

Reed ricorda di aver abbracciato suo padre Herb, una leggenda dell’addestramento dei cavalli, mentre i cavalli correvano lungo il tratto gridando: “Mio Dio, papà, vinceremo il Derby!” Soffocò al pensiero, poi si alzò. Quella notte il sonno non sarebbe arrivato e, dopo un’altra batteria di celebrazioni e interviste, Reed avrebbe avuto solo poche ore la domenica sera.

Il fine settimana è stato incentrato sulla celebrazione del successo di Rich Strike. Ora è il momento per Reed di pensare al richiamo.

“Vogliamo far parte della storia”, afferma Reed. “Quando abbiamo vinto il Derby ci siamo dovuti fermare e guardare al quadro più ampio. Non è così semplice come una volta. Dobbiamo fare ciò che è meglio per Richie.

Il Kentucky Derby è il primo gioiello della Triple Crown delle corse di cavalli, e i secondi due seguono in rapida successione. In meno di due settimane, il Preakness Stakes si svolgerà a Pimlico Downs nel Maryland e tre settimane dopo, il Belmont Stakes di New York completerà la tripletta.

Tuttavia, pianificare la lista della spesa di un cavallo d’élite non è semplice come caricarlo nel rimorchio e guidare verso est.

“Belmont è la prossima gara più realistica da vincere”, afferma Reed. “Il Preakness ha curve più strette e distanze più brevi [1 3/16 miles versus 1 ½ miles]. Belmont ha curve grandi, larghe e veloci e non dovremo superare i 19 cavalli.

Belmont è una gara così perfetta per Rich Strike, infatti, che Reed e il proprietario Rick Dawson avevano tenuto d’occhio la gara di giugno dall’inizio. Avevano pianificato di mantenere cinque settimane tra l’inizio di Rich Strike – il Derby e il Belmont Stakes – e l’aggiunta di Preakness aggiunge un nuovo livello di complessità.

“Non è che non possiamo competere”, ha detto Reed, “è, tira [a chance at winning] Belmont completamente? Il rischio di infortunio, il rischio di sovrallenamento, il rischio di un brutto finale… tutto sta a se inseguire la storia.

LOUISVILLE, KENTUCKY – 07 MAGGIO: L’allenatore Eric Reed detiene il trofeo dopo che Rich Strike ha vinto la 148a corsa del Kentucky Derby a Churchill Downs il 07 maggio 2022 a Louisville, Kentucky. (Foto di Jamie Squire/Getty Images)

Reed e Dawson guarderanno gli allenamenti di Rich Strike questa settimana e chiameranno, probabilmente giovedì.

È il tipo di problema piacevole che Reed non avrebbe nemmeno immaginato fino a venerdì mattina. In una storia che sembra già leggendaria, Reed e il suo team si stavano preparando a inviare Rich Strike a New York per allenarsi per il Peter Pan Stakes, una gara che si terrà il prossimo fine settimana a Belmont. Apparentemente sarebbe stata la fine frustrante di una settimana in cui il cavallo aveva corso straordinariamente bene durante le sessioni di allenamento.

“Stavo pensando a quanto odio prendere un cavallo che si allena così bene e aspettare un’altra settimana”, ha ricordato Reed. “Stavamo per fare il Peter Pan, poi ci sarebbe voluto un mese al Belmont.”

Ma letteralmente all’ultimo minuto, Ethereal Road ha cancellato e lasciato il posto a Rich Strike, uno di quei momenti minori che si rivela fondamentale in retrospettiva.

Era uno dei tanti momenti della carriera di Reed che doveva accadere proprio in questo momento, proprio in questo modo.

Prendi, ad esempio, il momento in cui Reed e Dawson si sono incontrati per la prima volta tramite un amico comune. Dawson aveva subito una serie di sfortuna ed era pronto a ritirarsi del tutto dall’attività di corse di cavalli. Reed sapeva come indirizzare Dawson nella giusta direzione.

“Gli ho detto: ‘Hai bisogno di buona fortuna senza spendere un sacco di soldi'”, ha detto Reed. “Sapevo che dovevamo rivendicare cavalli giovani, vincere e fargli provare l’emozione di essere un vincitore”.

Era il secondo momento: quando Reed e Dawson hanno posato gli occhi per la prima volta su Rich Strike. Stavano cercando bambini di 2 anni con una corsa leggera e Rich Strike, che gareggiava all’Ellis Park di Henderson, nel Kentucky, si adattava al conto. Correndo sul tappeto erboso lo scorso agosto, Rich Strike è corso per ultimo, ma Reed ha potuto vedere che il cavallo aveva più abilità sullo sporco. Quindi ha presentato una richiesta di $ 30.000 per il cavallo in vista di una gara del 17 settembre – a Churchill Downs, solo per aggiungere alla fiaba – e Rich Strike ha dominato la competizione.

Reed ha portato Rich Strike al suo Mercury Equine Center a Lexington, dove il cavallo poteva allenarsi in pace. Mercury è il cavallo di Reed Shangri-La, un campo di addestramento spazioso e tranquillo con spazio per una pista di cinque stadi, una spa fredda equina e paddock per far correre i cavalli liberi quando l’allenamento è terminato per la giornata. Reed ha acquistato il centro nel 2005 dopo molti anni trascorsi lontano dalla sua famiglia, ed è diventato rapidamente un rifugio per lui e i suoi cavalli.

“Pensavo di aver raggiunto l’apice della mia carriera”, dice Reed. “Tutti i fienili erano pieni. Ho avuto ottimi clienti. Le cose non avrebbero potuto essere migliori. Ho pensato, ci sono riuscito. Non ho più colline da conquistare. Ho solo bisogno di supporto.

E poi tutto è quasi scomparso.

Nelle prime ore del 18 dicembre 2016 in una delle scuderie è scoppiato un incendio, probabilmente causato da un fulmine. I soccorritori sono riusciti a salvare alcuni dei cavalli, ma molti altri sono andati perduti tra le fiamme.

“Non posso descrivere, non voglio che nessuno veda quello che abbiamo visto”, ha detto Reed. “Erano 23 bambini morti, i miei cavalli, i miei figli… La rabbia è iniziata. Ferito. Disgusto. Non ho mai interrogato il Signore, ma ho chiesto perché. Perché sono stato abbattuto? »

Nelle ore successive all’incendio, Reed pensava di essere al verde. “Tutti continuavano a dire: ‘Non uscire qui. Hai ancora 65, 70 cavalli da addestrare’”, ha ricordato Reed. “Non sapevo se era nel mio cuore andare avanti, amico. È stato così tragico, ho pensato che non avrei mai potuto superare il dolore di quello che era successo.

È stato il terzo momento che ha portato alla vittoria del Kentucky Derby, il momento in cui Reed avrebbe potuto rinunciare per sempre.

Pochi giorni dopo l’incendio, con le macerie del fienile ancora fumanti, Reed si fermò alla ringhiera e guardò gli altri cavalli che si esercitavano. E una realizzazione gli venne in mente.

“Quell’amore ha ricominciato a crescere”, dice. “Ho pensato: ‘Se ti arrendi, quei 23 cavalli sono morti per niente.’ All’inizio stavo solo per finire questo raccolto. E poi è andata meglio. Ogni giorno ripenso a quel giorno.

La sua voce, cruda per le vacanze e le interviste, suona forte. “So quanto possono essere bassi i minimi”, dice, “e ora so quanto sono alti i massimi”.

Era già in vantaggio e ora sta giocando con i soldi della casa. Ecco cosa succede quando un tiro lungo 80-1 paga.

7 maggio 2022;  Louisville, Kentucky, Stati Uniti;  Sonny Leon a bordo di Rich Strike gira la prima curva dopo aver vinto la 148a gara del Kentucky Derby a Churchill Downs.  Credito obbligatorio: Jamie Rhodes-USA TODAY Sports

7 maggio 2022; Louisville, Kentucky, Stati Uniti; Sonny Leon a bordo di Rich Strike gira la prima curva dopo aver vinto la 148a gara del Kentucky Derby a Churchill Downs. Credito obbligatorio: Jamie Rhodes-USA TODAY Sports

_____

Jay Busbee è uno scrittore dello staff di Yahoo Sports. Seguilo su Twitter all’indirizzo @jaybusbee o contattalo all’indirizzo [email protected]

Add Comment