Osservazioni immediate: i Sixers hanno battuto i Pistons in gara 82, destinati a giocare a Toronto nel primo round

I Sixers hanno riposato le stelle e hanno comunque vinto in gara 82, battendo i Detroit Pistons 118-106 nel finale. Con i Celtics che hanno battuto Memphis nell’ultima partita, i Sixers si siederanno al numero 4, pareggiando i Toronto Raptors nel round di apertura dei playoff.

Ecco cosa ho visto.

Il bene

• Un gioco come questo è un buon esempio di quanto devi essere davvero bravo per essere un giocatore normale della rotazione NBA. Shake Milton è entrato e uscito dalla formazione in questa stagione, a volte per motivi di salute ma anche con altri ragazzi davanti a lui nella classifica di profondità in diversi momenti dell’anno. Ma con la possibilità di essere uno dei loro leader contro una squadra di Detroit con molti ragazzi marginali sul pavimento, Milton ha dominato a pieno ritmo, volando facilmente oltre le guardie dei Pistons più piccole per i punteggi sul bordo. Era una classe sopra (e forse diverse classi sopra) la maggior parte dei ragazzi bloccati a proteggerlo.

È stato facile dimenticare Milton quest’anno con Tyrese Maxey che emerge e James Harden che arriva in città, ma un ragazzo che può abbattere un tre open-and-shoot e offrire solo un po’ di creazione secondaria sarà sempre prezioso uscendo dalla panchina. Ed è stato particolarmente prezioso in questo gioco, con i principali pilastri offensivi di Philadelphia seduti a bordo campo in abiti da strada. Con tempo e tocchi da usare, Milton ha fatto un ottimo lavoro, realizzando i suoi primi sei tiri della partita usando la propria maniglia per attaccare il canestro.

Il suo lavoro fuori dal palleggio non sarà particolarmente importante per Filadelfia nelle settimane a venire, un bonus insieme a tutte le riprese che può fornire con Embiid, Harden e Maxey che gestiscono principalmente lo spettacolo. Ma non sai mai cosa potrebbe succedere durante una corsa ai playoff, se gli infortuni o la forma hanno spinto qualcuno a un ruolo più importante. Anche con Maxey che ha rubato alcuni dei suoi minuti la scorsa post-stagione, un’esplosione nel secondo tempo di Milton li ha aiutati a rubare una vittoria durante la corsa dell’anno scorso, ed è capace di riscaldarsi occasionalmente in cui le difese non possono davvero fare molto per impedirgli di segnare.

Milton trovare il suo piede nelle ultime due settimane è uno sviluppo piuttosto importante perché sembra uno dei pochi ragazzi che escono dalla panchina che potrebbero essere in grado di aiutarli nei playoff. Essendo il sesto uomo assoluto, Milton ha avuto dei problemi durante la corsa dell’anno scorso, ma essendo forse il settimo o l’ottavo ragazzo più importante per la squadra di quest’anno, potrebbe finire per avere voce in capitolo su dove finisce l’anno. È in forma al momento giusto, almeno.

• Se qualcuno potesse dare vita a una gara 82 senza senso per il Philadelphia, è Tyrese Maxey, che in questa stagione ha tirato fuori un sacco di partite che altrimenti avremmo potuto ignorare del tutto. Ma non credermi sulla parola, chiedi ad Allen Iverson, che stava saltando giù dal suo posto a bordo campo per la gioia di vedere Maxey andare al lavoro nella seconda metà di questa partita.

Questa performance è stata tutta incentrata sulla discesa di Maxey, con la guardia del secondo anno che è arrivata ripetutamente sulla linea e ha terminato il contatto con il suo saltatore MIA per la maggior parte della notte. Se questo gioco avesse avuto un significato, probabilmente l’avremmo visto correre l’attacco al momento critico, il che sarebbe stato piuttosto divertente, ma Maxey ottenere il suo posto legittimo accanto agli altri ragazzi da proteggere in panchina è stato un bene… meritato premio per il suo gioco in questa stagione.

• Le occasioni per Paul Reed nelle ultime partite dell’anno potrebbero non significare nulla per le sue possibilità nei playoff. La preferenza generale di Doc Rivers è quella di interpretare i veterani, qualcosa che ha in comune con la maggior parte degli altri allenatori NBA, e Reed è decisamente più verde di DeAndre Jordan.

Ma quando Reed riesce a impedirsi di commettere falli, cosa che non accade spesso, si sente onnipresente. Le squadre non riescono a tenerlo lontano dal canestro alle due estremità del pavimento, Reed si fa strada tra i corpi in attacco per punteggi duri e occasionali rimbalzi offensivi. Con un vuoto creativo domenica sera, Reed è persino riuscito a raccogliere un bel assist nel primo tempo, colpendo Matisse Thybulle su un taglio per due facili. Lungo il tratto, è stato fondamentalmente lo spettacolo di Bball Paul per Filadelfia, con Reed che ha ricevuto forti ovazioni per ottimi piazzamenti sul bordo, anche in alcune opere in cui sembrava destinato a fallire fino al momento in cui il tiro è arrivato.

Reed è un ragazzo facile da superare perché gioca così dannatamente duro e, lentamente ma inesorabilmente, sta cercando di capire cosa deve fare per avere successo a questo livello.

Si sente come un ragazzo che avrebbe dovuto bruciare molto di più quest’anno, almeno una volta che i Sixers hanno fatto lo scambio per James Harden che ha mandato Andre Drummond a Brooklyn. Nessuno è stato abbastanza bravo da tenere sotto controllo il centro di backup e un po’ più di esperienza potrebbe essere stata sufficiente per spingere Reed in un territorio affidabile per i giocatori di ruolo. Potrei comunque scommettere su di lui in un piccolo ruolo nei playoff. Almeno non dovrò preoccuparmi che lui si prenda cura di ogni possesso.

• Non credo che un numero statico debba essere considerato di per sé un segno di una grande stagione, ma i Sixers ora sono in un posto in cui le stagioni da 50 vittorie non sono un grosso problema. Con una stagione completa di 82 partite l’anno scorso, i Sixers hanno raggiunto facilmente quel numero, e dato che sono riusciti a vincere più di 50 partite in tre delle ultime cinque stagioni. Sarebbe sembrato impensabile durante i giorni cani di The Process, e sembrava molto più disperato per molti prima che subissero quella ricostruzione, il team è rimasto nel fango senza speranza di lottare.

Potrebbero non avere una vera possibilità di contendersi quest’anno, a seconda di chi chiedi. Ma sono senza dubbio in un posto migliore ora che in qualsiasi momento nella loro recente storia di franchising, e questo continuerà ad essere vero finché avranno un sano numero 21.

Il cattivo

• Onestamente, la critica più forte che posso fare a proposito di questa partita senza senso è che molti dei ragazzi di cui i Sixers hanno bisogno nei playoff hanno giocato troppi minuti. So che hai solo così tanti ragazzi nel roster, ma avresti potuto svuotare la panchina e giocare a Maxey, Harris, Green e Thybulle praticamente zero minuti nella seconda metà di questa partita. I Sixers hanno accesso ai tabelloni come tutti gli altri, e una volta che hanno visto che i Celtics stavano battendo fuori Memphis all’intervallo, non c’era motivo di fare altro che mettere i loro giocatori più importanti di rotazione in un involucro di bolle.

Va detto però: questa era una bomba puzzolente di Tobias Harris. Con questo avversario, ti aspetteresti che qualcuno come Harris ottenga almeno 20 punti facili, e ha fatto sembrare tutto molto difficile in attacco mentre combatteva con gli arbitri per le chiamate che sentiva di dover ottenere.

• La partecipazione di DeAndre Jordan ai playoff potrebbe causare un completo tracollo sui social media e, se è per questo, in tutta la città di Filadelfia. Non sono esattamente propenso a non essere d’accordo con chi si sente in un certo modo nel vederlo passare il valzer al tavolo dei marcatori. Per un ragazzo che è stato in campionato per così tanto tempo, Jordan ha troppi momenti in cui finisce in un punto senza un piano o un indizio, permettendo alla fine al suo uomo di dare uno sguardo aperto. Anche quegli sguardi non sono sempre negli stessi posti. Jordan riesce a concedere tre spalancati mentre lotta anche per vincere le battaglie al canestro.

Il fatto è che anche una Jordan sminuita ha mostrato alcuni utilità in attacco. Si è accoppiato bene con Tobias Harris, che è riuscito a trovarlo per quello che sembra un semplice tentativo di pallonetto a partita. Capisce il suo ruolo e in cosa è bravo, il che non è sempre il caso dei veterinari che hanno rallentato, e non esce troppo spesso dal copione. Se fosse anche solo per metà decente sulla parte difensiva, dubito che a qualcuno importerebbe così tanto di Jordan.

Tuttavia, non credo che all’improvviso troverà l’attrezzatura difensiva nei playoff. Forse sei più ottimista di me. Non sono sicuro di come potresti essere, però, se l’hai visto giocare di recente con minuti regolari.

• Per l’amor di Dio, Bball Paul, smettila di sporcare.

Il brutto

• Ci sono stati troppi falli fischiati in questa partita. Non mi interessa se fossero corretti o meno, non c’è motivo per cui questo gioco avrebbe dovuto impiegare così tanto tempo. Gara 82, nessuna squadra interessata al risultato, giocatori importanti mancanti per entrambe le squadre, avresti potuto avere il cronometro e a nessuno sarebbe importato davvero.

Su quella nota: i fan di Filadelfia hanno dato agli ufficiali un prolungato “Ref, fai schifo!” il canto nel terzo trimestre di un Game 82 effettivamente privo di significato è semplicemente roba incredibile. Preferirei occuparmi di sport qui, dove le persone si preoccupano sempre, piuttosto che praticamente altrove. Siete il mio tipo di maniaci.

• Sixers vs. Raptors sarà un bagno di sangue.


Segui Kyle su Twitter: @Kyle Neubeck

Mi Piace su Facebook: PhillyVoice Sport

.

Add Comment