L’aspirina non è più raccomandata per prevenire il primo infarto, ictus per la maggior parte degli adulti sopra i 60 anni

Le nuove linee guida non cambiano per le persone che hanno avuto un infarto.

Per anni, i medici hanno raccomandato alle persone sulla cinquantina di iniziare a prendere l’aspirina per bambini ogni giorno per proteggersi da infarti e ictus. Ma negli ultimi anni, con nuove prove del possibile danno dell’aspirina quotidiana, gli esperti di salute hanno spostato quelle raccomandazioni.

In una nuova importante guida, un’influente task force medica non raccomanda più l’aspirina quotidiana per prevenire un primo infarto o ictus tra le persone di età pari o superiore a 60 anni. Nel frattempo, la nuova guida afferma che le persone tra i 40 e i 59 anni dovrebbero assumerlo solo se hanno un alto rischio di malattie cardiovascolari e in consultazione con un medico. C’è poco beneficio nel continuare l’aspirina oltre l’età di 75 anni, hanno concluso gli esperti.

La nuova guida proviene dalla United States Preventive Services Task Force (USPSTF), un influente gruppo di medici che aiuta a guidare le migliori pratiche mediche.

Le malattie cardiache e l’ictus sono le principali cause di morte negli Stati Uniti, rappresentando più di un decesso su quattro. Sebbene sia stato dimostrato che l’uso quotidiano di aspirina riduce la possibilità di avere un primo infarto o ictus, può anche aumentare il rischio di sanguinamento nel cervello, nello stomaco e nell’intestino. Sebbene il rischio assoluto di un evento emorragico sia basso, il rischio aumenta con l’età.

“Sulla base delle prove attuali, la task force raccomanda alle persone di età pari o superiore a 60 anni di iniziare a prendere l’aspirina per prevenire un primo infarto o ictus”, ha detto ad ABC News il vicepresidente della task force il dottor Michael Barry, professore di medicina al Massachusetts General Hospital. “Poiché la possibilità di emorragie interne aumenta con l’età, i potenziali danni dell’uso dell’aspirina annullano i benefici in questa fascia di età”.

“Le persone di età compresa tra 40 e 59 anni e che non hanno una storia di malattie cardiovascolari ma sono a rischio più elevato possono trarre vantaggio dall’iniziare a prendere l’aspirina per prevenire un primo infarto o ictus”, ha affermato John Wong, membro della task force ad interim. Il Direttore Scientifico e Professore di Medicina al Tufts Medical Center, ha detto a ABC News. “È importante che decidano insieme al proprio medico se iniziare l’aspirina è giusto per loro perché l’aspirina quotidiana comporta possibili gravi danni”.

“È importante che il pubblico capisca che per la stragrande maggioranza degli americani senza malattie cardiache preesistenti, l’aspirina non fornisce un beneficio netto. I danni sono approssimativamente uguali a qualsiasi beneficio. L’USPSTF sta solo recuperando terreno con questo ampiamente accettato punto di vista scientifico Per quasi 20 anni la FDA ha sconsigliato l’uso di routine dell’aspirina per la prevenzione nei pazienti senza malattie cardiache”, ha detto ad ABC News il dottor Steven Nissen, cardiologo della Cleveland Clinic.

Le nuove raccomandazioni erano rivolte a persone che non hanno ancora iniziato a prendere un’aspirina quotidiana. Il gruppo di esperti non ha fornito indicazioni per le persone che stanno già assumendo un’aspirina quotidiana e le notizie aggiornate non significano necessariamente che le persone dovrebbero interrompere l’assunzione se prescritto da un medico.

“Vogliamo sottolineare che queste raccomandazioni sono incentrate sull’inizio dell’aspirina per prevenire un primo infarto o ictus. Chiunque già prenda l’aspirina e abbia domande a riguardo dovrebbe parlare con il proprio medico”, ha detto Wong.

Le nuove linee guida non cambiano per le persone che hanno avuto un infarto, ictus o altri gravi problemi cardiovascolari. La raccomandazione di utilizzare l’aspirina per proteggerli da un secondo evento rimane forte.

Le raccomandazioni sull’aspirina quotidiana per prevenire le malattie sono cambiate negli ultimi anni. Nel 2016, la task force sui servizi di prevenzione ha raccomandato alle persone sulla cinquantina a rischio di malattie cardiache di assumere l’aspirina per bambini per prevenire sia le malattie cardiovascolari che il cancro del colon. Ma le raccomandazioni aggiornate basate su ulteriori ricerche hanno rilevato che i benefici potrebbero non superare il rischio, concludendo che la migliore prevenzione del cancro del colon è lo screening di routine che inizia all’età di 45 anni.

Il dottor Chineze Akusoba è un residente di medicina interna presso la Mayo Clinic di Rochester, Minnesota, e collaboratore dell’unità medica di ABC News.

.

Add Comment