Jake Gyllenhaal rivela come l’MCU ha cambiato la sua prospettiva sulla recitazione

Quasi tre anni fa, i Marvel Studios hanno ufficialmente concluso la Infinity Saga con Spider-Man: Lontano da casa, il secondo di tre film da solista sul web nel MCU. Mentre è passato in secondo piano a causa del successo da record di Spider-Man: Non c’è modo di tornare a casaquesto film è diventato un successo a sé stante per il franchise dietro Tom Holland, Samuel L. Jackson e Jake Gyllenhaal.

Gyllenhaal ha avuto il suo impatto sulla storia con la sua versione live-action di Quentin Beck, che è diventato il supercriminale high-tech Mysterio dopo aver iniziato come alleato dell’olandese Spider-Man. La sua influenza si è fatta sentire in varie scene Non c’è modo di tornare a casa inoltre, e anche se il personaggio non è tornato per una seconda uscita, c’è una possibilità molto reale che stia ancora causando il suo caos.

ANNUNCIO

Nel mondo reale, Gyllenhaal ha colto numerose opportunità per parlare bene del suo tempo trascorso a lavorare con i Marvel Studios, elogiando Holland per averlo aiutato a gestire la pressione che sentiva per essere eccezionale nel suo ruolo. Più recentemente, ha fornito ai fan alcune informazioni su come il tempo trascorso nel sequel di Spidey lo ha aiutato a guardare a tutta la sua professione nel suo insieme in un modo nuovo.

Gli occhi di Gyllenhaal si sono aperti lavorando nel MCU

meraviglia

La star del MCU Jake Gyllenhaal ha parlato con Vanity Fair in una retrospettiva sulla sua carriera, che includeva il suo tempo giocando a Mysterio per i Marvel Studios Spider-Man: Lontano da casa.

Ripensando a quando ha iniziato quel film, sentiva che lo era “prendere (se stesso) troppo sul serio” con il suo lavoro e che aveva perso una parte di quello che era in quel momento. Lontano da casa gli ha permesso di essere un po’ meno serio con il suo mestiere e, in un certo senso, di diventare l’artista che aveva immaginato di essere da molto tempo:

ANNUNCIO

“Ciò che è stato interessante, quando sono entrato in Spider-Man: Far From Home… penso di prendermi troppo sul serio. In effetti, ne sono sicuro. Penso di aver davvero perso quel senso del gioco e del divertimento quel tipo di clown di classe di cui parlo che ha trovato l’idea di alzare una spalla e fare una faccia buffa. È stata una cosa così catartica poter buttare via tutta quella serietà e diventare davvero l’attore che penso di aver sempre voluto essere in molti modi”.

Il sequel del MCU gli ha dato un nuovo senso di gratitudine per quello che riesce a fare mentre guardava com’è “tutto sulla famiglia di fare un film” quando sta lavorando a un progetto. Con un sorriso stampato in faccia, Gyllenhaal è orgoglioso di come il suo tempo stava lavorando Lontano da casa gli ha fatto capire quanto sia divertente recitare e che dovrebbe godersi il momento e le persone con cui lavora:

“E trova lo spettacolo, il divertimento e la gratitudine per il fatto che sono qui e posso farlo. E, oh ​​mio dio, come se fosse tutto incentrato sulla famiglia nel fare un film. Riguarda l’esperienza che hai con il persone con cui stai girando quel film. E penso che nella nostra vita attraversiamo viaggi in cui ci troviamo e, nel caso di Spider-Man, penso di aver capito: ‘Ehi, sai, recitare è davvero divertente. Sai? Divertiti! E le persone qui sono fantastiche! Divertiti e goditi la vita intorno a te perché la vita scorre velocissima.'”

Più divertente che mai per Gyllenhaal

Jake Gyllenhaal non è estraneo alle grandi produzioni hollywoodiane, avendo ottenuto molti consensi dalla critica per film come Montagna rotta e Nightcrawler. Una volta entrato a far parte del cast di Spider-Man: Lontano da casatuttavia, ha avuto la possibilità di tuffarsi in qualcosa di molto più divertente e libero di quello che aveva fatto per la maggior parte della sua vita nel mondo degli affari.

I film dell’MCU sono intrinsecamente più divertenti e selvaggi di molti altri film che Gyllenhaal aveva fatto nella sua carriera, specialmente con il suo ruolo specifico di Quentin Beck che è un personaggio pazzesco. Ha aperto la strada in alcune delle scene e dei momenti più folli del film, accompagnando gli eroi fino in fondo prima di rivelare il suo piano per diventare il nuovo supereroe dopo la morte di Iron Man.

ANNUNCIO

Anche per tutte le star che hanno condiviso quanto amano essere nell’MCU, l’esperienza di Gyllenhaal sembra andare a un livello ancora più profondo quando scopre chi vuole essere come attore. Se tornerà per un altro round come Mysterio è un mistero, ma è commovente vedere come il sequel di Spidey abbia dato al veterano di Hollywood una prospettiva così nuova sul suo mestiere.

Spider-Man: Lontano da casa è disponibile per l’acquisto tramite supporti digitali e fisici.

SEGUI MCU DIRECT

.

Add Comment