J.Lo ha criticato per i commenti sulla danza del ventre di Shakira

“È un palcoscenico così grande, ed è uno spettacolo così importante… Sto cercando di darti qualcosa di sostanziale.”

Il nuovo documentario di Jennifer Lopez è qui e fa luce sul processo creativo dietro le quinte del suo iconico spettacolo dell’intervallo con Shakira.

Noam Galai / Getty Images

Nel caso abbiate bisogno di ricordare, le due leggende si sono riunite per esibirsi sul campo di calcio del Super Bowl nel 2020.

Come due donne latine – J.Lo è americana e portoricana, e Shakira è colombiana e libanese – la loro esibizione è passata ai libri di storia poiché la prima volta che due artisti latini si sono uniti per essere gli headliner dell’ambito primo tempo.

Kevin Winter/Getty Images

E nonostante solo sei minuti di esibizione ciascuno, lo spettacolo ricco di azione ha raccolto immensi elogi dai fan di tutto il mondo, con molti spettatori che hanno elogiato le donne per aver messo in mostra la loro eredità latina in modo così brillante.

Tuttavia, nel nuovissimo documentario di Jen, metà tempoche ha colpito Netflix il 14 giugno, scopriamo che c’erano una serie di dossi sulla strada prima che raggiungesse il grande palcoscenico.

Innanzitutto, apprendiamo che Jennifer era frustrata dalla NFL per aver prenotato due headliner e averli separati lo stesso tempo che qualsiasi artista solista avrebbe ricevuto, invece di raddoppiarlo e dare alle donne più tempo per brillare.

Icona Sportswire / Icona Sportswire tramite Getty Images

Dato che i precedenti headliner solisti come Beyoncé e The Weeknd avevano a disposizione più di 14 minuti, J.Lo era apparentemente ferito dal fatto che lei e Shakira – i primi artisti Latinx a incontrarsi all’intervallo – avrebbero dovuto compromettere la loro performance. volte, chiamando in seguito l’intera cosa “l’idea peggiore del mondo”.

E ora che il documentario completo è uscito, sembra che J.Lo e gli organizzatori dell’intervallo non fossero del tutto d’accordo nemmeno sugli aspetti più politici della performance.

Concentrati su Sport/Immagini Getty

Quindi, se hai visto la loro esibizione, probabilmente ricorderai che Jennifer ha fatto una dichiarazione acuta quando è stata raggiunta dalla figlia di allora 11 anni, Emme.

Tom Pennington/Getty Images

Circondata da bambini seduti a gambe incrociate all’interno di luminose “gabbie” sferiche, Emme – che era seduta sul palco all’interno di una struttura simile a una gabbia – ha iniziato a cantare una lenta e profonda interpretazione del brano di “Let’s Get Loud” di sua madre.

Angela Weiss/AFP tramite Getty Images

La performance prende poi velocità e la piccola Emme esce dalla gabbia per trovare sua madre, che esce dal fondo del palco indossando un mantello di piume con la bandiera portoricana da un lato e la bandiera americana dall’altro.

Angela Weiss/AFP tramite Getty Images

Il duo madre-figlia ha poi concluso il segmento con una vivace interpretazione di “Born in the USA” di Bruce Springsteen.

Molti sono giunti alla conclusione che i giovani artisti all’interno delle sfere luminose dovevano essere rappresentativi dei bambini immigrati tenuti in gabbie sovraffollate nei centri di detenzione degli Stati Uniti lungo il confine meridionale.

Settore della Valle del Rio Grande delle dogane e della protezione delle frontiere degli Stati Uniti/AP

A quel tempo, sia J.Lo che Shakira furono ampiamente elogiati per aver incorporato il simbolismo politico e aver attirato l’attenzione sul trattamento devastante degli immigrati negli Stati Uniti.

Miami Herald/TNS tramite Getty Images

Tuttavia, ora sembra che la NFL fosse in realtà molto riluttante a includere il momento, spingendo J.Lo a respingere gli organizzatori dello spettacolo in un’accesa telefonata, che è documentata in metà tempo.

Durante le prove, Jen e un membro della sua squadra discutono degli ordini dei capi della NFL sull’uso delle “gabbie”.

Visibilmente infastidito dal fatto che gli organizzatori dello spettacolo stiano cercando di limitare il numero di “gabbie” sul campo di calcio, J.Lo chiama il produttore della NFL Ricky Kirshner per esprimere direttamente la sua frustrazione.

“Siamo qui ogni giorno cercando di farlo funzionare, e ogni giorno mi giro con qualcuno che mi dà energia negativa dicendo: ‘Oh, non possiamo averlo! Non possiamo averlo!’ lei inizia.

“È un palcoscenico così grande, ed è uno spettacolo così importante… ed è stato un incubo da quando abbiamo iniziato!” Lei aggiunge.

All’altro capo della linea, Ricky è riluttante a capire le preoccupazioni di Jen, facendola diventare sempre più irrequieta.

Frazer Harrison/Getty Images

“Sto cercando di darti qualcosa di sostanziale, non solo noi laggiù che scuotiamo i nostri fottuti culi e fottuti balli del ventre”, ha detto. “Voglio qualcosa di reale. Voglio qualcosa che faccia una dichiarazione, che dica che apparteniamo a questo posto e che abbiamo qualcosa da offrire.

Poco dopo la pubblicazione del documento, questa particolare linea di dialogo è stata condivisa su Twitter, con un certo numero di fan preoccupati per ciò che J.Lo avrebbe potuto insinuare sull’arte della danza del ventre.

Roy Rochlin/Getty Images

In alcuni contesti, la danza del ventre è stata a lungo associata alle culture mediorientali e si ritiene che sia apparsa per la prima volta nell’antico Egitto. Sin dai primi giorni della sua carriera, Shakira divenne nota per questo stile di danza, che lo usava per incanalare le radici arabe libanesi-siriane di suo padre.

Jakubaszek/Getty Images

Quindi, lontano dal contesto più ampio della scena – in cui Jennifer tenta di combattere per il simbolismo politico dello show – i fan hanno interpretato le parole della cantante come riduzioni della danza del ventre e del suo significato in altre culture. .

Angela Weiss/AFP tramite Getty Images

“In un nuovo documentario, JLO ha paragonato la danza del ventre allo scuotimento del culo”, ha scritto un utente di Twitter, che ha continuato affermando che Jennifer ha accennato al “tipo di danza e ciò che Shakira offre [to the performance] non era abbastanza rilevante dal punto di vista culturale per essere mostrato sul palco.

In un nuovo documentario, JLO ha paragonato la danza del ventre a scuotere il culo. Ha detto che questo tipo di danza e ciò che Shakira offriva non era abbastanza rilevante dal punto di vista culturale per esibirsi sul palco. Viene dopo che ha detto che non era felice di condividere il palco con Shakira. Amaro, forte e cattivo.


Twitter: @ProceedWithShak

Altri hanno persino accusato J.Lo di avere una mentalità etnocentrica, che descrive qualcuno che crede che la propria cultura sia superiore agli altri.

Concentrati su Sport/Immagini Getty

“Dire che la danza del ventre, una cultura mediorientale, non ha ‘sostanza’ è così etnocentrico e, forse, razzista”, ha scritto qualcuno.

@ProceedWithShak Dire che la danza del ventre, una cultura mediorientale, non ha “sostanza” è così etnocentrico e, forse, razzista.


Twitter: @2020shaki

Tra i critici, alcuni si sono affrettati a notare che Jennifer non si riferiva specificamente a Shakira, sottolineando che in realtà stava includendo se stessa nel sentimento.

“Quando dice di scuotere il culo si riferisce a se stessa, non ha detto niente di male su Shakira”, ha osservato qualcuno. “Ecco perché ha detto che insieme avevano più da offrire di un semplice spettacolo di super bowl”.

@ProceedWithShak quando dice di scuotere il culo si riferisce a se stessa, non ha detto niente di male su Shakira, ecco perché ha detto che insieme hanno più da offrire oltre al semplice spettacolo di super bowl, impara a leggere


Twitter: @revivalrarx

Tuttavia, altri hanno sfidato questa linea di pensiero, suggerendo che è riduttivo da parte sua equiparare l’arte della danza del ventre al semplice “scuotere il culo”.

Concentrati su Sport/Immagini Getty

“Insinuare che danza del ventre = scuotimento del culo è riduttivo”, ha detto qualcuno. “Oltre all’abilità che ci vuole, la rappresentazione dell’arte mediorientale negli Stati Uniti, di tutti i luoghi, è massiccia e ha sostanza”.

@JLO_House @ProceedWithShak Ma insinuare che la danza del ventre = scuotimento del culo è riduttivo. A parte l’abilità che ci vuole, la rappresentazione dell’arte mediorientale negli Stati Uniti, di tutti i luoghi, è massiccia e ha sostanza.


Twitter: @adranislv

Sebbene molte persone siano giunte in difesa di Jennifer, sottolineando che mentre la trasmissione del sentimento potrebbe essere stata gestita male, il contesto più ampio del documentario è importante per comprendere meglio le sue frustrazioni sul palco.

“Hai visto il documentario?? qualcuno ha twittato. “Stava cercando di lottare per proiettare il messaggio delle gabbie piene di bambini al produttore della NFL e dicendo che non stavano solo scuotendo il culo e ballando il ventre sullo schermo, ma aveva un messaggio sui diritti umani”.

@ProceedWithShak Hai visto il documentario?? stava cercando di lottare per proiettare il messaggio delle gabbie piene di bambini al produttore nfl e dicendo che non stavano solo scuotendo il culo e ballando il ventre sullo schermo aveva un messaggio sui diritti dell’uomo


Twitter: @frangiaaa

“È così fuori contesto”, concordò un altro. “Stava parlando di come l’hanno costretta a togliere la parte dell’immigrata dallo show…”

@ProceedWithShak È così fuori contesto, stava parlando di come la stavano costringendo a portare gli immigrati fuori dallo spettacolo… molto più importante che scuotere il culo


Twitter: @prettyburnn

Bene, qualunque sia il dibattito, le donne sono riuscite a mostrare le loro culture, bilanciando la gioia e la complessità della loro arte, mentre usano la loro piattaforma per indicare problemi del mondo reale che interessano le comunità e le persone americane.

Kevin Winter/Getty Images

Jennifer non ha parlato per chiarire i suoi commenti e nemmeno Shakira ha risposto al contraccolpo, ma ti faremo sapere se è così.

Jamie McCarthy/Getty Images per il Tribeca Film Festival

Add Comment