Il numero di americani che affermano di non farsi vaccinare contro il COVID non si è mosso da un anno

West Hansen guida la sua fangosa Subaru attraverso il paesaggio industriale del sud-est del Texas dove è cresciuto, tra chiese bibliche, negozi di ciambelle e le torri industriali d’argento delle raffinerie. L’assistente sociale di lunga data afferma di aver rinunciato a spiegare ai suoi clienti quanto siano sicuri i vaccini COVID-19.

“Mi sono stancato”, dice. “Mi sono reso conto che non c’è modo di convincere qualcuno una volta che ha preso una decisione.”

Si ferma nel cortile ben curato di una casa a schiera dove Donna e Danny Downes lo stanno aspettando nel loro soggiorno. È un amministratore di lavoro da casa per un appaltatore di scherma; è un venditore di assicurazioni in pensione legalmente cieco. Sono devoti battisti.

“Non ci piacciono i vaccini perché ci sentiamo come se vivessimo in salute… abbiamo più immunità”, dice. “E se lo otteniamo, sentiamo che è la volontà di Dio, e quindi lo lasciamo nelle sue mani”. Il virus ha ucciso la sorella di Donna e ha mandato il marito in ospedale, ma loro rimangono contrari alla vaccinazione.

“Pensiamo solo che sia una grande cosa del governo in cui stanno cercando di controllare il pubblico”, dice Danny.

Circa il 66% degli americani è completamente vaccinato. Ma poiché gli Stati Uniti si avvicinano al milione di morti per COVID-19, il tasso di mortalità per virus è dovuto principalmente a persone non vaccinate, secondo i Centers for Disease Control and Prevention. A livello nazionale, circa un americano su sei afferma che “sicuramente non riceverà il vaccino”, secondo la Kaiser Family Foundation.

“Una cosa che è stata davvero coerente in tutti i nostri sondaggi è la dimensione del gruppo che afferma di non essere assolutamente vaccinato”, afferma Liz Hamel, vicepresidente e direttrice delle politiche pubbliche e della ricerca sui sondaggi presso la KFF. “Non si muove da più di un anno”.

“Coloro che erano più propensi a dire che sicuramente non si sarebbero vaccinati sono i repubblicani e le persone che vivono nelle zone rurali, così come i cristiani evangelici bianchi”, dice.

I dati dell’indagine di Kaiser mostrano che il 20% di coloro che affermano che non riceveranno mai un vaccino si identifica come democratico o politicamente indipendente e il 28% vive in città o periferie.

Hansen, un assistente sociale di 60 anni che ha svolto questo lavoro per quasi metà della sua vita, afferma che i suoi clienti sono spesso persone anziane che hanno bisogno di aiuto nella loro vita quotidiana. Il suo ruolo è quello di informarli dei benefici e dei servizi del governo a cui possono accedere, compresi i vaccini gratuiti.

“Questa riluttanza a vaccinarsi va contro il fatto che i membri della famiglia sono morti a causa del COVID”, afferma. “Dicono apertamente: ‘Sì, mio ​​fratello è morto di COVID’ o ‘Mia madre è morta di COVID’ e ancora non riceveranno il vaccino sapendo perfettamente che è una possibilità per loro”.

In un’altra telefonata quel giorno, Hansen parcheggia davanti a una casa fatiscente alla fine di una strada boscosa non asfaltata. All’interno le stanze sono invase da gatti e disseminate di spazzatura. Ad attenderla un marito e la moglie, in accappatoio, sdraiati in poltrona davanti a un televisore.

La donna, una grafica di 57 anni in pensione di nome Faye, chiede che il suo cognome non venga utilizzato poiché è stata invalidata da un ictus l’anno scorso e vuole il suo segreto medico.

“Sì, abbiamo avuto la vaccinazione antipolio anni e anni fa e ha funzionato bene”, dice. “Il vaccino contro il morbillo ha funzionato bene. Ma non so quanto tempo ci è voluto per ottenere quei vaccini… Ho sentito che la vaccinazione è uscita troppo rapidamente dopo l’arrivo del COVID”.

Faye dice di essere stata messa a terra a causa di un ictus lo scorso ottobre. Era in ospedale all’inizio di quest’anno a causa di complicazioni da COVID.

“Per scoprire mesi dopo, dopo che le persone sono state vaccinate, continuano a contrarre il COVID”, dice, “Allora qual è il punto? Semplicemente non credo nella vaccinazione. paura”.

Più tardi quella settimana, Hansen fa visita a Betty e Mike Spencer, un insegnante in pensione e camionista che vivono nella campagna vicino al fiume San Marcos, nel Texas centrale. Gli Spencer ammettono candidamente di credere alle teorie del complotto. Mike dice di guardare Infowars di Alex Jones ed è diffidente nei confronti dei resoconti accettati dell’assassinio di Kennedy e degli attacchi terroristici dell’11 settembre.

“Sai,” disse con un sorriso ironico, “ci sono molte persone che dicono che l’unica differenza tra una teoria del complotto e la verità è da sei a otto mesi.”

Per quanto riguarda il vaccino, Mike dice che pensa che sia stato progettato come “uno strumento per lo spopolamento”.

“Penso che ci siano cose dannose che hanno a che fare con la nanotecnologia, il transumanesimo e l’Internet delle cose che rendono le persone – possibilmente con il 6G che arriva dopo il 5G – dove sei biologicamente connesso a Internet in qualsiasi momento”, dice.

Per la cronaca, i vaccini COVID-19 sono approvati dalla FDA e raccomandati dal CDC perché sono sicuri ed efficaci nel prevenire casi gravi o fatali del virus.

Non tutti i clienti Hansen sono contrari all’ago. Elizabeth Yahr è una parrucchiera in pensione di 78 anni che è stata vaccinata. Quando l’assistente sociale arriva, è accasciata sul suo La-Z-Boy a guardare la TV con la sua famiglia.

“Ho visto troppe persone morire di COVID. Quindi mi sembra stupido non volersi vaccinare”, insiste.

Secondo i dati recenti del COVID-19 Vaccine Monitor della KFF, il partigiano e l’ideologia politica svolgono un ruolo molto più importante delle prove scientifiche nelle decisioni di vaccinazione. Nel sondaggio, il 56% dei repubblicani e il 92% dei democratici ha dichiarato di essere stato vaccinato. Le persone non vaccinate citate in questa storia dicono tutte di aver votato repubblicano alle ultime elezioni. Durante la pandemia si è diffusa la disinformazione sui vaccini. Sempre più persone sono diffidenti nei confronti dei media mainstream e scelgono le proprie fonti di verità, secondo un rapporto separato di KFF.

“Voglio dire, sono mainstream”, dice Faye, la graphic designer in pensione. “Diranno solo quello che il governo vuole che dicano. Non sono un idiota”.

Quando le è stato chiesto dove avesse avuto le sue notizie, Donna Downes ha risposto: “Non guardo davvero un telegiornale”, ha detto. “Faccio solo molte ricerche e le persone di cui mi fido, che si sentono allo stesso modo di me, le seguo”.

Quando i vaccini sono diventati disponibili un anno fa, Hansen ha pensato che fossero una manna dal cielo perché molti dei suoi clienti erano più anziani, con condizioni mediche preesistenti. Ma quando i vaccini sono diventati sempre più politicizzati, ha visto i suoi clienti rifiutarli uno per uno.

“È semplicemente scioccante”, dice Hansen. “Voglio dire, tu dai una mano a una persona che sta annegando e loro la schiaffeggiano e dubitano che tu possa riportarla a riva. È molto confuso.”

La frustrazione di Hansen è pari a quella di Kenneth Coleman, direttore del dipartimento di salute pubblica di Beaumont. Dice che nella contea di Jefferson – dove Beaumont è la città più grande – poco più della metà dei residenti è completamente vaccinata, un tasso che tiene traccia dello stato e della nazione. Il suo ufficio ha implorato le persone di farsi vaccinare.

“Beaumont non è una città molto grande”, afferma Coleman. “Quindi nessun posto è troppo lontano a Beaumont. Per coloro che lo vogliono, (loro) ce l’hanno. E per coloro che non l’hanno capito, (loro) semplicemente non lo vogliono”.

Nei suoi 30 anni con il dipartimento, Coleman dice di non aver mai visto persone così contrarie alle pratiche sanitarie di buon senso. Oggi si preoccupa non solo di un’altra variante mortale del COVID, ma anche della fondamentale perdita di fiducia nei servizi sanitari pubblici.

Cosa succede, postula, in caso di epidemia di morbillo, meningite o tubercolosi?

“Ho persone che mi chiamano”, continua, “Beh, non mi fido di nulla di ciò che dice il CDC”, dico: “Beh, quando si tratta di salute pubblica, non c’è più nessuno di cui fidarsi perché il CDC è la Bibbia della salute pubblica.'”

Copyright 2022 NPR. Per saperne di più, visitare https://www.npr.org.

Add Comment