Draft NFL 2022: smistamento di 13 squadre in base alla probabilità di prendere un QB in anticipo, con Panthers e Steelers in testa al gruppo

Il Draft NFL 2022 potrebbe non essere traboccante di prospettive di quarterback imperdibili, ma ciò non significa che tutti gli occhi non saranno puntati su chi chiama il segnale quando le scelte inizieranno ad arrivare il 28 aprile. Il track record delle recenti selezioni QB del Day One è imprevedibile, per non dire altro, ma la domanda è spesso maggiore dell’offerta. E il numero di squadre che potrebbero essere sul mercato per un’aggiunta sotto il centro quest’anno non è piccolo. Qui, abbiamo tentato di ordinare i corteggiatori in base alla probabilità di fare un investimento anticipato (primi due round) nella posizione:

Quasi serrature

Carolina Panthers (n. 6): è possibile che possano aprire il campo con Sam Darnold “trincerato” come titolare, ma ciò sarebbe contrario a tutto ciò che hanno detto e tentato di fare riguardo ai piani QB a lungo termine. Sono una delle poche squadre a fallire entrambe in un’aggiunta di successo e rinuncia a un volantino veterano di livello inferiore in questa bassa stagione. I primi due potenziali clienti del consenso Kenny Pickett e Malik Willis potrebbero essere entrambi in gioco appena fuori dai primi cinque.

Pittsburgh Steelers (n. 20, n. 52): Poche squadre sono state così aperte riguardo al loro interesse per i migliori potenziali clienti QB e hanno essenzialmente impegnato denaro di riserva/spot-starter a Mitchell Trubisky, che potrebbe iniziare nella settimana 1 ma sembra essere più una copertura contro Mason Rudolph che non riesce a emergere come segnaposto/n. 2. In quella che è considerata una classe QB più debole, potrebbero essere in grado di stare stretti e prendere il miglior passante ancora sul tabellone.

Buone scommesse

Atlanta Falcons (n. 8, n. 43): è possibile che possano ritardare la caccia al successore di Matt Ryan fino al 2023, lasciando che Marcus Mariota assorba le ripetizioni QB1 mentre affronta un numero qualsiasi di altre esigenze. Ma il proprietario del team Arthur Blank ha anche parlato apertamente della loro necessità immediata di identificare il loro prossimo volto per i prossimi 15 anni del franchise, e non capita tutti gli anni di possedere una delle prime 10 scelte.

Santi di New Orleans (n. 16, n. 19, n. 49): aggiungendo un primo tramite scambio con gli Eagles, potrebbero semplicemente prepararsi a circondare Jameis Winston con l’aiuto per una corsa veloce all’NFC South. Ma rinuncerebbero davvero a una prospettiva che gli piace se fosse sul tabellone al di fuori dei primi 15? Né Winston né il nuovo backup Andy Dalton sono una scommessa a lungo termine eccessivamente promettente.

Seattle Seahawks (n. 9, n. 40, n. 41): potrebbero dare una possibilità all’ex titolare dei Broncos Drew Lock, una rimessa per il loro grande scambio di Russell Wilson, questa estate. Ma non è possibile che siano contenti della posizione. Anche se realizzassero uno scambio di Baker Mayfield in ritardo, potrebbero facilmente lanciare un altro dardo qui, proprio come hanno fatto con Wilson e Matt Flynn nel 2012.

Carte jolly

Detroit Lions (n. 2, n. 32, n. 34): Non dubitiamo che Dan Campbell e i suoi colleghi credano di poter vincere partite di football della vecchia scuola con Jared Goff. Ma dubitiamo che siano completamente a loro agio nella posizione, e hanno le munizioni per fare un primo colpo per il rialzo atletico (Malik Willis?) o un colpo successivo su qualcuno come Matt Corral o Desmond Ridder, come competizione di Goff.

Texani di Houston (n. 3, n. 13, n. 37): il terzo rounder Davis Mills ha fatto una promessa lampo come rookie nel 2021, ma sta impedendo loro di fare un altro swing, soprattutto ora che Deshaun Watson è ufficialmente andato? Sembrano una possibilità lunga “sprecare” la loro prima scelta al QB considerando il potenziale di Mills, ma cosa succede se nel secondo c’è un nome intrigante?

Philadelphia Eagles (n. 15, n. 18, n. 51): distribuendo uno dei loro tre primati ai Saints per raccogliere un primo 2023, probabilmente stanno raddoppiando il piano per dare a Jalen Hurts un ultimo tentativo di guadagnarsi il lavoro a tempo indeterminato, prima di rivalutare la prossima offseason. Ma hanno bisogno di un braccio migliore e hanno annusato molti potenziali aggiornamenti. E se un nome di spicco scivolasse?

Titani del Tennessee (n. 26): Certo, sono una squadra di playoff in questo momento, con non un sacco di munizioni all’inizio del draft. Ma Ryan Tannehill, che presto avrà 34 anni, è costoso e potrebbe essere sacrificabile dopo il 2022. Chi può dire che non potrebbero togliere una pagina dal playbook dei Chiefs e dare la priorità al futuro al QB, anche con un veterano titolare dei playoff già al seguito ?

Comandanti di Washington (n. 11, n. 47): Dopo aver rinunciato alle scelte per Carson Wentz, probabilmente hanno rivolto la loro attenzione a riempire i buchi attorno al nuovo QB. Ma Ron Rivera è stanco delle “correzioni” una tantum sotto il centro, quindi è possibile che potrebbero fare un pivot notturno se il ragazzo giusto scivola, aggiungendo un’assicurazione a lungo termine dietro Wentz, che può essere facilmente tagliato dopo il 2022 .

Cavalli oscuri

Puledri di Indianapolis (n. 42): fare trading con Matt Ryan indica che sono ancora tutti pronti a vincere ora, quindi ha senso che utilizzino la loro prima scelta per aiutare il futuro QB di 37 anni, non per sostituirlo lui. Ma il motivo per cui si sono occupati di Ryan è perché non sono riusciti, per anni, a identificare/acquisire una soluzione sostenibile.

Vichinghi del Minnesota (n. 12, n. 46): hanno ingoiato la costosa pillola di un’estensione di Kirk Cousins ​​per aggiungere flessibilità finanziaria per il nuovo regime, quindi in teoria, i loro occhi saranno puntati sulla competizione nel 2022-2023. Ma il nuovo direttore generale Kwesi Adofo-Mensah sa sicuramente che sarebbe saggio considerare come appare la vita al di là di Kirk.

Bucaniere di Tampa Bay (n. 27, n. 60): Finché Tom Brady è al centro, l’obiettivo sarà sempre quello di vincere ora. È difficile immaginare che TB12 approvi un investimento iniziale in QB se fosse uscito dal “pensionamento” per fare un’altra corsa al titolo. Ma se le voci sugli occhi erranti di Brady sono vere (e i Bucs si rendono conto che potrebbe essere andato, in un modo o nell’altro, dopo il 2022), potrebbe non ferire il GM Jason Licht darsi più di Kyle Trask come ripiego.

Add Comment