Classifica Masters 2022, punteggi: Scottie Scheffler, numero 1 al mondo, entra nella storia vincendo il primo major in carriera

AUGUSTA, Georgia — Il golfista n. 1 al mondo ha vinto il campionato n. 1 in questo sport. Scottie Scheffler ha dominato gli ultimi tre round del Masters 2022 in rotta verso una giacca verde, record di $ 2,7 milioni di vincite e ulteriore consacrazione come il giocatore di golf più in voga del pianeta, cardando un 10 meno di 278 per vincere il suo primo major in carriera domenica.

Scheffler è diventato il quinto giocatore di golf ad entrare nell’Augusta National n. 1 al mondo e ha vinto il Masters, unendosi a Ian Woosnam (1991), Fred Couples (1992), Tiger Woods (2001-02) e Dustin Johnson (2020) .

La vittoria è stata la sua quarta nel PGA Tour in questa stagione, rendendolo il primo giocatore di golf dai tempi di Arnold Palmer nel 1960 – e solo il secondo in assoluto – a vincere il maggior numero di eventi, incluso il Masters in quel lasso di tempo per iniziare una stagione, secondo a Justin Ray.

Scheffler è così acceso che ha effettivamente vinto tutti e quattro gli eventi del PGA Tour in soli 57 giorni, segnando il tratto più breve dalla prima alla quarta vittoria nella storia del PGA Tour. Questo dopo aver fallito nel rivendicare una vittoria nei suoi primi 70 eventi del PGA Tour.

Il campione del Master è stato eccezionale per tutta la settimana. Si è messo subito in lizza con un 69 nel Round 1 e ha preso un vantaggio di cinque tempi attraverso 36 buche pubblicando un 67 nel Round 2. Anche se sabato è scivolato con un 71, cedendo parte del terreno che aveva guadagnato a Cameron Smith , è stato Scheffler a resistere e ad aumentare leggermente il suo vantaggio mentre Smith è caduto domenica.

Smith ha esercitato una pressione significativa su Scheffler all’inizio, riducendo il suo deficit a un solo colpo sulla seconda buca dopo aver fatto birdie consecutivi per aprire il Round 4. Tuttavia, Smith ha fatto un bogey del 3 ° quando Scheffler ha realizzato un tiro così straordinario che potrebbe non aver cementato la sua vittoria, ma comunque ha dato nuova vita alla sua spinta al campionato.

Dopo aver trovato gli aghi di pino con il suo secondo tiro al 3°, Scheffler non è riuscito a portare la sua palla su per la collina e sul green. Si stava configurando come un probabile par e potenziale spauracchio. Invece, Scheffler si è imbucato con autorità in quello che molti chiameranno il colpo del torneo.

In effetti, il più grande test di Scheffler non è arrivato da Smith ma da Rory McIlroy, il quattro volte vincitore del major, che ha messo insieme uno dei migliori round della domenica nella storia del Master, sperando di sfondare finalmente con una giacca verde e un grande slam in carriera. McIlroy ha registrato un 8-under 64, eguagliando il round domenicale più basso nella storia del Masters, per prendere il comando della clubhouse a 7-under per il torneo. Smith è finito 1 sopra per la giornata e 5 sotto per il torneo.

Scheffler non si farebbe scoraggiare. È stato perfetto con birdie consecutivi ai numeri 14-15 per portare il suo vantaggio a cinque e rimuovere ogni dubbio sul fatto che avrebbe rivendicato questo Masters – e la stagione di golf 2022 – per se stesso. Anche se la sua fiducia non ha mai vacillato, i nervi lo hanno indubbiamente influenzato sul 18° green mentre Scheffler ha eseguito un par di 7 piedi e putt bogey di 5 piedi oltre la buca.

Scheffler ha preso fiato, ha ascoltato i clienti sollevarlo con canti di “Sco-ttie, Sco-ttie” e ha affondato il suo double bogey putt da 3 piedi per finire 1 under per il round, 10 under per il torneo e come ultimo uomo da misurare per una giacca verde ad Augusta.

Add Comment