Aaron Judge fa un fuoricampo mentre gli Yankees stordiscono i Blue Jays, 6-5

Gli arbitri hanno espulso il lanciatore di soccorso, il manager dei Blue Jays, Charlie Montoyo, e l’allenatore di Toronto mentre 30.000 fan hanno guardato stasera allo Yankee Stadium. Oh, scusa, non era questo il led che ti aspettavi? Beh, sembrava proprio che fosse quello che gli arbitri stavano cercando.

Imperterriti da uno svantaggio di due run nel nono contro i Blue Jays più vicini a Jordan Romano, gli Yankees hanno organizzato una straordinaria ripresa. Aaron Judge ha ucciso una palla da baseball di 450 piedi per il suo primo fuoricampo in carriera mentre New York ha battuto Toronto martedì sera nel Bronx con una vittoria per 6-5.

Non è stata una serata facile per Luis Severino, titolare degli Yankees. Le cose sembravano cupe all’inizio, quando George Springer ha aperto la partita con un fuoricampo completo sulla recinzione del campo sinistro per dare ai Blue Jays un vantaggio immediato per 1-0. Dopo un singolo di Bo Bichette, Sevy si è ripreso, eliminando i successivi tre battitori che ha affrontato.

Alejandro Kirk ha aperto il secondo per i Jays con un singolo molto generoso su quello che probabilmente sarebbe dovuto essere un errore di Gleyber Torres. Severino ha poi accompagnato Matt Chapman e consegnato una doppietta di due run (originariamente regolata come un fuoricampo) a Santiago Espinal che ha dato ai Blue Jays un vantaggio di 3-0. Il ricevitore Tyler Heineman ha quindi spinto Espinal al terzo posto, e mentre Sevy aveva eliminato Springer, ha poi camminato Bichette.

A questo punto, lo skipper degli Yankees Aaron Boone ha sentito che il gioco stava andando fuori portata e ha iniziato a lasciare la panchina, ma Severino aveva altre idee.

Dopo che Severino ha sparato un ‘Mussina’, il giovane destro ha mostrato perché la sua fiducia non era mal riposta. Ha spostato Vladimir Guerrero Jr. al secondo posto per porre fine alla minaccia, ha messo in ordine i Jays su soli nove tiri nel terzo, ha colpito la parte nel quarto e ha fatto volare Springer e Bichette per colpire all’inizio il quinto. E’ stata una dimostrazione di assoluto coraggio, e dato che gli Yankees non hanno il giorno libero fino al 30°, il fatto che Severino sia riuscito ad arrivare quinto è stato significativo.

Naturalmente, l’offesa stava facendo un disservizio a Sevy. Per la seconda volta in quattro giorni, gli Yankees non hanno avuto un successo nei primi cinque inning, poiché erano assolutamente sconcertati da qualunque cosa stesse facendo il titolare di Toronto Yusei Kikuchi (molto simile al 4 maggio). Questo non vuol dire che Kikuchi fosse al suo meglio. Ha lottato per trovare la zona d’attacco con coerenza, poiché solo 54 dei suoi 89 tiri sono stati colpiti. Quando gli Yankees hanno messo la mazza sulla palla, lo hanno colpito duramente, poiché le velocità medie di uscita per i suoi tre lanci erano comprese tra 90 e 95. Ma non hanno messo molto la mazza sulla palla, annusando il 34% delle volte e battendo sette volte. Avvicinandosi alla fine della sesta, gli Yankees avevano solo tre corridori di base ed erano stati eliminati da due gradini per guidare la seconda.

Ed è allora che il pandemonio ha colpito. DJ LeMahieu ha iniziato l’inning con il primo colpo di palla degli Yankees, un doppio che sembrava un fuoricampo dall’inizio. Il giudice ha quindi allacciato una palla a terra sulla terza linea di base che il due volte vincitore del Platinum Glove Matt Chapman ha catturato di netto ma ha esitato nell’handoff. Anthony Rizzo ha seguito con una lunga volata al centro del campo sinistro. A 108,2 mph all’inizio, ha viaggiato per 383 piedi e aveva un xBA di 0,990, ma qui ha spostato LeMahieu al terzo posto.

Con i corridori al primo e al terzo e uno eliminato, i Blue Jays si sono rivolti al loro bullpen, portando Yimi Garcia. Giancarlo Stanton li ha subito fatti pagare con un grande fuoricampo di tre run lungo la linea di campo giusta.

Per quanto riguarda i circuiti, questo è uno dei più confusi. L’ha perforato a 105,1 mph subito dopo la mazza. Sembrava un non scettico fin dall’inizio. Alla fine, tuttavia, è andato solo 335 piedi, rendendolo un fuoricampo solo allo Yankee Stadium. L’ex scrittore del PSA Ryan Chichester – che ora ha un account Twitter verificato! – riassume meglio:

Mentre il baseball è un importante argomento di discussione, questa è una discussione per un altro articolo. Ciò che importava qui era che gli Yankees pareggiassero la partita su quel bizzarro fuoricampo – e il caos dell’inning era appena iniziato.

Dopo aver ottenuto un primo lancio su Josh Donaldson, Garcia ha continuato a perforare gli Yankees DH con una palla veloce a 94 mph. Mentre Donaldson camminava lungo la linea, i fedeli dello Yankee Stadium hanno fatto piovere canti dispregiativi e la panchina degli Yankees ha abbaiato in lamentele, con entrambi i gruppi che credevano che fosse intenzionale. Dopo che gli arbitri si sono riuniti, hanno deciso di andare con la folla, dando a Garcia il kicker. I Blue Jays, naturalmente, sono diventati assolutamente balistici; per alcuni minuti, la panchina di Toronto si è quasi liberata, l’allenatore del pitching Pete Walker è stato espulso ei giocatori hanno trascinato Garcia e il loro manager lontano dagli arbitri per evitare che la situazione degenerasse.

Il ritardo sembrava sgonfiare lo slancio degli Yankees, tuttavia, poiché David Phelps è stato in grado di entrare ed evitare ulteriori danni.

Le cose hanno continuato a diventare piccanti con Jonathan Loáisiga in cima al settimo posto. Con Springer primo e uno fuori, Loáisiga ha vomitato e si è unito a Bichette. La panchina dei Blue Jays abbaiò e il capitano Montoyo fu espulso. Poi, a peggiorare le cose per i Jays, Bichette ha giocato un doppio gioco 5-4-3 verso la fine del set.

Dopo che gli Yankees non sono riusciti a capitalizzare una passeggiata di Joey Gallo, che stava pizzicando per Kyle Higashioka, Loáisiga ha guidato Guerrero per primo. Chad Green è entrato, ha eliminato Teoscar Hernández, poi ha rinunciato a una doppietta RBI a Lourdes Gurriel Jr., che è avanzato al terzo posto sul campo di casa. Questo gioco uno contro uno gli ha permesso di segnare su un sacco rubato da Kirk. Chapman si ritirò per terminare l’inning, ma il danno era fatto ei Jays avevano un vantaggio di 5-3.

Tim Mayza e Trevor Richards hanno chiuso la formazione degli Yankees nella parte inferiore dell’ottavo, lavorando attorno a un singolo Stanton unico. Anche dopo che Wandy Peralta ha ottenuto un nono posto senza sforzo, il gioco è cambiato, quando i Blue Jays si sono rivolti ad avvicinarsi di più a Romano, che finora quest’anno ha concesso solo tre run (solo due vinte). Fedele alle aspettative, Isiah Kiner-Falefa ha colpito. Il ricevitore Jose Trevino, entrato in gioco nella parte superiore dell’ottavo, ha lavorato sui palloni. LeMahieu non si è tolto la mazza dalla spalla, camminando per cinque tiri e portando la corsa vincente sul piatto con tutta la minaccia di farla finita.

Il giudice ha scavato contro Romano e commesso fallo su tre tiri (compresi due slider). Romano ha quindi lanciato quello che probabilmente è stato il peggior slider che ha lanciato in tutta la stagione… e Judge è l’ultima persona a cui vuoi lasciare uno slider sospeso nella zona:

112,5 mph all’inizio.

Angolo di lancio di 31 gradi.

450 piedi.

xBA di 1.000.

L’esatto opposto di un tiro da quattro soldi allo Yankee Stadium.

Era proprio come immaginarsi un fuoricampo di Aaron Judge, che fino a stasera esisteva solo nella nostra immaginazione.

A Peralta va il merito della vittoria, che passa sull’1-0, mentre Romano scende sull’1-2. Con la vittoria, gli Yankees migliorano il loro record di 21-8 e detengono ancora il miglior record nel baseball. Detto questo, non c’è riposo per gli stanchi poiché gli Yankees possono solo celebrare la magnifica uscita di Judge per così tanto tempo. Dovranno tornare per il primo campo domani pomeriggio contro Toronto alle 12:35 ET, quando Jameson Taillon affronterà José Berríos. Sintonizzati mentre gli Yankees cercano la loro settima vittoria consecutiva in serie!

Il punteggio della scatola

Add Comment